lunedì 23 marzo 2009

Status: single

Non voglio parlare dei vantaggi e degli svantaggi che comporta l' essere single, o per meglio dire lo stare soli.

Lascio l'onere alle fin troppe elucubrazioni presenti che hanno fatto la fortuna di autentici incompetenti,
che spesso da infelici parlano di cosa fare per raggiungere la felicita'
(il che ricorda il detto sul pulpito e la predica).

Voglio solo fare un elenco di pubblicita' e di siti che mi sono stati proposti da quando
su Facebook ho scritto il mio status.

Procedo con ordine: Pubblicita' [ tutte RIGOROSAMENTE vere ]

"Ancora single ?" ( cazzo, e dammi tempo, no ?! )
"Donne facili"
"Calcio dinizio per amore" ( scritto proprio cosi', l'errore c'e' ma tanto il senso lo si coglie )
"Donne dell' Est"
"Trova per caso ragazza facile su ..." ( per caso, mi raccomando ... )
"Ciarlare con me" ( ciarlare ?! )
"Hot Russian singles" ( piu' specializzato, a quanto pare, del generico Donne dell' Est ...)
"Singles italiani" ( a quanto pare dedicato a chi, al fatto di essere single, unisce un po' di patriottismo )
"Sesso" ( preciso e conciso )
"Sei scapolo ?"
"Conosci single come te" ( a scanso di equivoci, a quanto pare ... )
"Trova la tua Lei online"

Primo sito : Zoosk

La tecnologia da tempo ha scoperto la solitudine, e Zoosk e' soltanto una delle prove.

L' n-esimo sito per conoscersi, o meglio, per mettersi in vetrina aspettando qualcuno per flirtare
(o che, come minimo, ti "winki", cioe' ti faccia l'occhiolino).

Una sorta di Bazaar dei cuori solitari, e non solo.

Iscrizione gratuita, ovvio. Ti viene offerta una scheda, una Home Page dove mettere, volendo, una o piu' foto
(aspetto che da solo, per quanto diro' dopo, e' sufficiente per scriverci un libro) e qualche argomento da
presentazione (tipo eta', status, figli, istruzione, credo politico e religioso).

Potrebbe essere lo standard del futuro, possibilmente via codice a barre sulla nostra fronte,
leggibile da telefonino, al posto del solito, sorpassato (e personalmente mai utilizzato)
"Ciao , mi chiamo Paolo e sono del segno della vergine" ...

Le foto, come detto, con i commenti che verrebbero di conseguenza basterebbero ad intasare Wikipedia.

Io parlo di foto di rappresentanti di quello che anticamente si definiva il "gentil sesso", ma una mia amica
che per scherzo si e' iscritta mi riferisce che quelle degli uomini spesso la fanno morire dal ridere , da quello
che mette la foto del cane (vorra' dire che e' fedele ? che si comporta da cane in chissa' quale
situazione ? mistero ...) a quello che risalta la propria palestritudine evitando accuratamente di far vedere il
viso (si vergognera' ? oppure e' la foto di un altro appena scaricata da Internet ? altro mistero ...)

Dal mio personalissimo punto di vista ho notato foto di 35-40enni che sembrano 20enni e viceversa (il che
da una parte non depone a favore delle nuove generazioni, dall' altra fa capire quanto il discorso
"per me conta la bellezza interiore" lasci il tempo ... )

Ci sono donne (ma questo vale anche per Facebook) che dichiarano di volere l'uomo
"sensibile, romantico, dolce, che non si fermi al solo aspetto estetico", ed ovviamente la foto
del loro profilo e' in bikini o comunque con la silhouette bene in risalto.

Le donne a quanto pare prediligono il mondo felino (non a caso ...) e di conseguenza molte non
disdegnano foto di gatti, va forte anche il mondo dei fumetti, con un proliferare di candycandy, fate, manga
e via dicendo.

Per non dilingarmi troppo, passo ai criteri di ricerca , piatto forte di Zoosk.

Mi permetto un consiglio. Se sei un uomo e cerchi una donna che abbia circa 10 anni di meno,
abiti nelle vicinanze e non abbia figli, scrivi l'esatto contrario.

Che so, che cerchi una nonna dall' altra parte del mondo, oppure una poco piu' che maggiorenne
ma con gia' 2 o 3 figli a carico, oppure un uomo.

Il risultato sara' senza dubbio piu' accurato.

Sito 2 : Be2

Piu' "scientifico" di Zoosk, oltre alla solita scheda propone una sorta di questionario in base
al quale il sistema capira' quanto uno sia romantico o materialista, innovativo o tradizionalista,
fedele o viveur, tranquillo o amante del rischio e bla bla bla ...

Ed alla fine ognuno degli iscritti ha un punteggio. Una sorta di psico-matematica.

In base al punteggio di volta in volta ti vengono proposte le piu' papabili "anime gemelle",
che potrai conoscere ovviamente tramite abbonamento. N-esimo esempio di industria dei cuori solitari.

Ah, avessi fatto compilare questionari del genere durante i miei anni di vita sentimentale,
chissa' quante tranvate avrei evitato, no ?

2 commenti:

Demonio Pellegrino ha detto...

mi apri un mondo nuovo...

Ironic Wolf ha detto...

C'e' anche Meetic, e quello basterebbe per un romanzo ... Tra l'altro ho notato che gia' sono usciti vari libri su Facebook e dintorni, potrei scriverne uno su Zoosk e dintorni :-)