domenica 17 maggio 2009

Lifemat

Sono in fila, aspetto il mio turno per un nuovo dispositivo sperimentale.
Dopo un po' di attesa snervante e' il mio turno.
Mi avvicino, esito, spero di comprenderne le istruzioni.
La prima schermata mi chiede le impronte digitali o il DNA. Niente di piu' facile.
La seconda mi indica che al prelievo la mia identita' potra' essere declassata
se la richiesta dovesse risultare debole. Digito "Enter", tanto oramai sono in gioco.
La terza mi propone una serie di vite alternative che potrebbero fare al mio caso.
Indico la prima nell' ordine, il sistema ha sufficiente intelligenza artificiale per comprendere
meglio del sottoscritto la scelta che mi possa andare bene.
La quarta mi chiede quanti anni sono disposto a mettere in palio.
Mi propone una serie standard di range. Indico "fino alla fine".
Segue elaborazione ... Attendere, prego ...

4 commenti:

lanoisette ha detto...

ohibò, mi ricorda un paio di racconti di fantascienza che ho letto.
che succede?

Ironic Wolf ha detto...

Oh no, Noisette, non dirmi che trattavano proprio lo stesso argomento ... Vorrei che mi fosse spunto per un racconto ..

lerinni ha detto...

anche a me suscita gli stessi ricordi della nocella... mi preoccupi!!

Ironic Wolf ha detto...

Noisette & Erinni:

abbiate pieta' l'eta' avanza, ma cosa e' di preciso che vi preoccupa ?!